Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
transparency
trainwithmaxlogobianco
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
CrossFit-Royston-barbell
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Effetti della respirazione sulla performance

2020-09-14 15:57

Massimiliano Maola

Runner' Labs, Trainwithmax, allenamento diaframma, allenamento polmoni, allenamento respirazione, allenamento respiro, aumentare respirazione, come respirare, consigli per respirare meglio, esercizi diaframma, esercizi respirazione, esercizi respirazione diaframma, migliorare respirazione, respirare con diaframma, respirare esercizi, respirare meglio, respirazione, respirazione diaframma, respirazione migliore, respirazione toracica, trucchi per respirare meglio, trucchi respirazione,

Effetti della respirazione sulla performance

Una respirazione inadeguata ha come conseguenza quella di impattare negativamente sulla performance sportiva.

Una respirazione inadeguata ha come conseguenza quella di impattare negativamente sulla performance sportiva (si riduce il tempo a disposizione del nostro corpo per ricevere ossigeno).

 

Il minor tempo a disposizione per l'estrazione dell'ossigeno, da parte delle cellule del nostro organismo,  determina una minore disponibilità di quest'ultimo per effettuare lavoro muscolare (necessario alla generazione del movimento) e questo limita in modo significativo la resistenza poiché il sistema aerobico si basa completamente sull’uso dell’ossigeno (il sistema aerobico è uno dei tre sistemi energetici adoperati dal muscolo scheletrico per la produzione di ATP, la molecola energetica necessaria per l'attività muscolare).

 

Questa inefficacia, in casi limite, può determinare - allo scopo di produrre energia - il passaggio al sistema anaerobico (che non prevede l’utilizzo dell’ossigeno) anche in caso di sforzi non massimali, un passaggio che normalmente avviene durante sforzi molto più intensi.

 

Le persone fortemente stressate (con una respirazione compromessa) diminuiranno - o addirittura si dimostrano incapaci di mantenere - i livelli normali di sforzo in quanto vengono letteralmente limitati dal loro sistema respiratorio e tutto questo andrà a generare un circolo vizioso che si autoalimenta.

 

L’incapacità del nostro organismo a fare affidamento sul sistema aerobico per la produzione di energia può inoltre determinare alcalosi respiratoria (a causa di una respirazione rapida e profonda si elimina dal flusso sanguigno una quantità eccessiva di anidride carbonica che comporta l'aumento del pH) che provoca a sua volta ansietà.

 

Il movimento viene quindi influenzato negativamente perché i muscoli diventano meno efficaci quando si trovano in uno stato ansioso ma è anche la postura a soffire (schiena arrotondata, testa abbassata, spalle curve, ecc.) e, alla lunga, una postura scorretta incide sfavorevolmente sulla meccanica  respiratoria in quanto minore è l'ossigeno disponibile per il corpo.

 

E tutto questo non è altro che un circolo vizioso che si autoalimenta.

donna-stanca-dopo-una-corsa-respira-affannosamente-e1405293916480-1600088078.jpg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder